Come muoversi, Cosa mangiare & Vita notturna (a Londra) - Wandelle
1044
post-template-default,single,single-post,postid-1044,single-format-standard,cookies-not-set,qode-listing-1.0.1,qode-news-1.0.2,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,qode-content-sidebar-responsive,qode-theme-ver-13.0,qode-theme-bridge,qode_advanced_footer_responsive_768,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.4,vc_responsive

Come muoversi, Cosa mangiare & Vita notturna (a Londra)

Come muoversi

Mi dispiace doverlo dire, ma gli inglesi stanno mille anni avanti rispetto a noi italiani, e questo a partire dai mezzi di trasporto. Se solo Roma prendesse il suo stesso sistema ugghhh.. ma questa è un’altra storia. Tornando a noi, i mezzi di trasporto qui, come saprete, funzionano perfettamente. Se vi trovate qui per qualche giorno, una settimana, un mese o più, vi consiglio la Oyster card. Una carta dove caricherete i vostri soldi e che ad ogni entrata/ uscita di autobus/metro/treno passerete velocemente e senza troppa fatica. Se siete qui per una settimana o più consiglio di fare un abbonamento, così giusto per risparmiare qualche soldino, che in una città cara come Londra, non guasta mai.

Cosa mangiare

Iniziamo, invece, nel dire cosa NON BERE. Sei italiano? Ami, come ogni italiano che si rispetti, il caffè espresso? Mi dispiace ma dovrai adattarti. Da quando sono qui ( due settimane) ho provato 5 caffè espresso, in 5 posti differenti e credetemi, erano uno peggio dell’altro. Quindi finché vi trovate qui, prendete esempio da me e lasciate stare. Provate invece ( mi dispiace dirlo) il caffè americano. Si si, il bibitone che sembra acqua sporca. Ma vi dirò, dopo tre, quattro volte ci si fa l’abitudine, ed è quasi migliore rispetto all’espresso che fanno qui ( pensate quanto possa essere terribile, per farmi dire una cosa del genere).

Amanti della pizza? Per ora posso consigliarvi una buonissima pizza, in una pizzeria italiana tra le stradine di Camden town. Davvero deliziosa e neanche troppo costosa.

E a proposito di pizza, proprio oggi credo di aver trovato la pizza migliore (ovviamente fuori dai confini italiani) che abbia mai mangiato! La pizzeria è (77) ”Franco Manca” a Soho. Davvero deliziosa! Ah e ricordate quando poco fa vi ho detto di non aver trovato ancora un espresso all’altezza?! Lì credo di aver trovato il primo caffè decente (anche questo sempre fuori dai confini, sia chiaro). Quindi fossi in voi ci farei volentieri un salto!

Volete provare qualcosa di nuovo? Essendo, Londra, una città multietnica ce n’è davvero per tutti i gusti. Dal messicano, giapponese, cinese, tailandese ecc.. Io in questi giorni ho provato per la prima volta la cucina hawaiana, precisamente un piatto che si chiama Pokè,  (78)davvero buonissimo.

Avete voglia di sushi?(79) Non volete spendere eccessivamente tanto, ma comunque mangiare bene? Temakhino a Soho è ciò che state cercando.

Come vi ho anticipato nell’articolo dedicato a cosa vedere a Londra, una cosa che dovete assolutamente provare, se siete dei golosoni come me è il (80)Bubble Wrap a China Town! Io l’ho preso nutella, fragole e lamponi. Una delizia per il palato!!

Da quando mi trovo qui a Londra, sto davvero provando di tutto, sto assaggiando piatti stranieri, e oltre a farmi una cultura di paesaggi, monumenti e luoghi della città, mi sto costruendo anche una bella cultura culinaria. Ad esempio due giorni fa ho provato per la prima volta il Ramen Noodles, un piatto giapponese, in un ristorante davvero carino in un cortile tra le vie di Carnaby street: Shoryu. (81)

Dopo un mese la mancanza dell’Italia si inizia a far sentire, ma ancora di più si inizia a sentire la mancanza di un bel piatto di pasta fatto come si deve. Per fortuna, la mia amica italiana girando tra i social ha trovato, secondo me, il ristorante italiano ‘’oltre i confini’’ migliore che abbia mai provato: Lina Stores. (82)Davvero credetemi, se sentite la mancanza del vostro paese e per un giorno volete dedicarvi una delizia per il vostro palato, quello è il posto che fa per voi. Io ho provato come antipasto le polpette di melanzane e come primo: Schiaffoni con Burrata, salsa di datterini, pinoli e basilico; e Ravioli di Vitello. Non è stato solo un pranzo..ma un’esperienza mistica. In più a 5 minuti dal ristorante potrete trovare il negozio (83), fornito di tutto quello di cui un italiano all’estero ha bisogno.

Vi trovate a Greenwich e non sapete dove mangiare per pranzo o  per cena? Se siete amanti della carne e avete voglia di addentare un bel panino farcito, (84) Great British Burger è il posto giusto. Io ho provato l’Other side fried, un panino farcito con pollo, bacon, doppio formaggio americano, lattuga e sottaceti, servito insieme alle Rosemary chips, patatine  fatte in casa al rosmarino ( prima volta per me), davvero ottime, a pensarci mi viene l’acquolina in bocca!

Avete mai provato il panino all’aragosta? No giuro, detta così può sembrare una cosa orribile, ma fidatevi di me, è davvero delizioso. E non è neanche costoso. Io l’ho provato da Smack.  (85)

Vi manca la buona cucina italiana? O magari siete indecisi se provare qualcosa di nuovo? Beh se siete in dubbio, al Mercato Metropolitano ogni vostro dubbio verrà sciolto o si complicherà ancora di più, dato l’imbarazzo della scelta.  Qui troverete davvero di tutto, dalla cucina italiana a quella francese, alla vietnamita ecc.

Dopo due mesi a Londra, come facevo a farmi sfuggire l’occasione di poter mangiare una vera e propria colazione all’inglese? E quale posto migliore se non il ‘‘The breakfast club (86)’‘? Si, abbiamo fatto un’ora di fila per entrare, ma ne è valsa sicuramente la pena. Quella che abbiamo provato noi era più un american breakfast, ma con quella english si somigliano molto.

Avete mai provato il Bubble Tea (87)? Che cosa è mi chiederete voi? Beh è semplicemente un tea ( qualsiasi gusto voi vogliate dal mango, al frutto della passione, alla fragola) con dentro delle palline (anche queste qualsiasi gusto desiderate). E’ davvero delizioso!

Avete voglia di un aperitivo, magari in un posto insolito? Il Madison Terrace Bar (88) è il posto perfetto. Sorseggiare un buon cocktail, un bicchiere di vino o una birra fresca,  osservando il tramonto su St Paul’s Cathedral da un rooftop  davvero elegante e raffinato. ( E’ richiesto un dress code elegante, quindi non fatevi trovare impreparati).

Vita notturna

Giro in barca sul Tamigi

Ovviamente questa è una cosa che consiglio assolutamente! E ce n’è davvero per tutte le età! Per i più giovani consiglio una bella festa ‘’Boat party’’, organizzata da Lost in London (www.lostinlondon.com). Si parte più o meno dal London eye e per quattro ore, ballando ovviamente, si ha una delle viste più suggestive di Londra, ovvero dal Tamigi. E credetemi non c’è vista migliore, secondo me, del tramonto che cala sulla città riflesso nelle acque del fiume. E’ imperdibile, credetemi!!!

Koko (89)

Avete voglia di una serata in discoteca, senza spendere eccessivamente tanto e in un luogo particolare? Il Koko è quello che fa per voi. Ogni venerdi sera Camden Town è il posto ideale, dove passare una serata divertente, grazie anche al Koko.

Tropicana beach club (90)

Questo club ci era stato consigliato dalla scuola, ci avevano detto che entro le 11 era gratis e ogni cosa gratis, a Londra come ovunque, è una fregatura. Ma fortunatamente è stato il contrario. Abbiamo passato una bellissima serata, ballando, cantando e sorseggiando questo insolito e divertente cocktail. Buffo no?!

The Breakfast Club- Locale Notturno (91)

Chi ha detto che sotto un ”Club” non ci sia un altro Club?! Vi trovate vicino a London Bridge, avete voglia di mangiare e magari andare a bere qualcosa, ma non spostandovi troppo? Magari neanche uscendo dal portone? Sotto al famoso The Breakfast club esiste un insolito pub dove sorseggiare un buon cocktail.

Altre info utili riguardo la vita notturna a Londra…

…se amate la reggaeton consiglio di seguire Ilovereggaetonuk

…per qualsiasi serata e festival: Time Out

No Comments

Post A Comment

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: